ghermanos2013_d0Belle initiative de conservation du patrimoine ! Et dans une démarche qui ne "muséifie" pas le passé historique des mines de Sardaigne mais le réanime avec des créations d'aujourdh'ui d'artistes sardes...

L’inaugurazione della mostra è prevista per le ore 20,00 del 13 luglio.

Alle ore 21,00 verrà proiettato per 30 minuti il video “Sa terra e su chelu”, flmato che racconta il lavoro dell’artista Diego Asproni, dalla raccolta dei colori naturali al loro impiego nei muri con la tecnica della pittura a fresco.

La mostra è resa possibile grazie al prestito di undici sculture, proprietà del Museo della Miniera di Sos Enattos di Lula, che raccontano le fasi principali del lavoro minerario.

L’idea che il Museo della Miniera potesse dare in prestito temporaneo le sue sculture a paesi della costa è stata una proposta che l’artista Diego Asproni ha fatto all’amministrazione comunale di Posada e alla società mineraria IGEA.

 
Sia la società che l’amministrazione hanno accettato subito il progetto nella convinzione di poter raggiungere due importanti obiettivi:

Posada e il suo territorio, con residenti e villeggianti, usufruiscono di un evento culturale.

Il sito minerario di Sos Enattos attrae nuovi visitatori in un luogo meritevole di essere conosciuto.